Pubblicati da ca3ybc0s

Come l’alimentazione ci aiuta a prevenire l’Alzheimer

Non è più un segreto, il fatto che una corretta alimentazione può prevenire efficacemente l’insorgere dell’Alzheimer. Ma in che misura ciò che mangiamo può aiutare nella prevenzione dei disturbi cognitivi? La risposta giunge da studi epidemiologici, che hanno dimostrato che ben il 70% dei casi di Alzheimer possono essere prevenuti, grazie ad una dieta ricca […]

Alzheimer, i miti da sfatare

Negli ultimi tempi il morbo di Alzheimer è stato un tema particolarmente discusso, per la sua attualità e per l’espandersi della sua incidenza, che ha raggiunto livelli preoccupanti. Si tratta, nello specifico, di una malatia neurodegenerativa dell’encefalo, che colpisce con più facilità gli anziani e che conduce ad una progressiva ed inesorabile perdita delle facoltà […]

Alzheimer, dopo i 65 il rischio aumenta

E’ stato osservato da studi recenti che la capacità da parte del cervello di eliminare frammenti di proteina tossica associata all’Alzheimer è molto ridotta nelle persone anziane, al punto che, a seguito dei 65 anni, il rischio di sviluppare il morbo raddoppia ogni 5 anni. Lo studio è stato effettuato dai ricercatori della Washington Univerity […]

La ginnastica mentale contro il declino cognitivo

E’ possibile prevenire il deficit cognitivo tipico dell’invecchiamento? E se sì, come? A rispondere ci hanno pensato i ricercatori dell’Istituto di Psichiatria, psicologia e neuroscienze del King’s College di Londra che, grazie ad uno studio su migliaia di over 60, sono riusciti a dimostrare l’importanza della ginnastica mentale allo scopo di prevenire i tipici disturbi […]

Le mele contro Alzheimer e diabete

I farmaci sono importanti per i nostri anziani e hanno lo scopo di tutelarli da quelli che sono i disturbi più comuni della terza età, quali diabete, demenza, ipertensione, cardiopatie e così via. Tuttavia, non vanno disdegnati anche altri rimedi, quelli che forse i nostri nonni conoscevano bene: stiamo parlando dei rimedi naturali, tra i […]

Alzheimer, l’importanza della diagnosi precoce

Tra i fattori che contribuiscono a rendere l’Alzheimer una delle malattie più temibili del nostro tempo vi è, oltre alla mancanza di una terapia che sia realmente valida, l’incapacità di diagnosticare con sufficiente anticipo l’insorgere del morbo. Nonostante l’impossibilità di agire in modo efficace sul morbo, infatti, riuscire a riconoscere in tempo l’Alzheimer potrebbe essere […]

Alzheimer, ecco dove si sviluppa il morbo

Si era già a conoscenza del fatto che alcune regioni del cervello sono più vulnerabili di altre quando si tratta di malattie neurodegenerative, ma soltanto pochi giorni fa un gruppo di ricercatori californiani è riuscito ad individuare il punto esatto nel cervello nel quale l’Alzheimer si sviluppa. La zona prende il nome di “Locus Coeruleus” […]

Alzheimer, l’importanza di una dieta corretta

Sono tanti i fattori che possono fare la differenza, quando si parla di rischio Alzheimer, e tra questi vi è senza dubbio l’alimentazione. E’ ormai noto, infatti, che un’alimentazione sana ed equilibrata è in grado di diminuire sensibilmente la possibilità di contrarre malattie neurodegenerative quali appunto l’Alzheimer. A dichiarare ciò è uno studio effettuato dai […]

Anziani e sport contro l’Alzheimer

Data la mancanza di una cura effettiva, la strada della prevenzione è senza dubbio quella più battuta nel caso di malattie neurodegenerative come l’Alzheimer: si punta soprattutto sull’alimentazione, sull’esercizio fisico e su uno stile di vita sano, capace di preservarci non soltanto nel fisico ma anche nella mente. Sappiamo ormai tutti, infatti, di quanto tenersi […]

SUPER-ANZIANI, ECCO PERCHE’ NON SI AMMALANO

Possiedono sequenze genetiche rare o assenti nella popolazione generale e giungono alla vecchiaia in perfetta salute: stiamo parlando dei “super anziani”, coloro che vivono la terza età senza il peso di tutti quei disturbi che, generalmente, accompagnano la vecchiaia, Alzheimer compreso! Proprio per tali caratteristiche, questi speciali anziani sono stati oggetto dello studio “Wellderly” che, […]