7/30/2014

ANZIANI E RISCHI DI CADUTA: CASA DI CURA DOMUS S. RITA

Ormai sappiamo che la terza età non è uno spiacevole traguardo, ma un periodo della propria vita ricco di occasioni e di momenti felici. Tuttavia, bisogna riconoscere che l'anzianità ha anche i suoi rischi, dato che il nostro corpo, col passare degli anni, si fa sempre più debole e fragile: col tempo l'agilità, la reattività e la coordinazione si fanno più ridotte, così come la vista, e ciò potrebbe causare spiacevoli incidenti.
I dati ISTAT confermano che le cadute rappresentano la prima causa di incidenti domestici e di ricovero, con il 30% di vittime tra gli ultrasessantenni. A contribuire a questo fenomeno concorrono vai fattori fisiologici, legati all'età, ma anche fattori patologici, quali artrosi, neuropatia diabetica, Parkinson e così via; anche l'assunzione di farmaci possono aumentare il rischio di caduta. 
E' opportuno, quindi, cercare il più possibile di limitare gli ostacoli nell'ambiente domestico, quali tappeti, mobili, o fili esposti. 
Le accidentali cadute possono provocare fratture più o meno gravi: frattura all'anca, dell'omero o del polso, per arrivare a traumi cranici o spinali. 
Vari studi medici si sono proposti di ideare dei criteri di valutazione per individuare i soggetti a maggiore rischio di caduta e creare un programma fisioterapico di esercizi di prevenzione o riabilitazione, volti al miglioramento dell'equilibrio e al rafforzamento muscolare.
Anche in questo caso, prevenire è fondamentale.

symptoms of chlamydia in throat phuckedporn.com gonorrhea early symptoms
women that cheat with married men will my husband cheat again unfaithful husbands
how to get your boyfriend to cheat on you open cheated by boyfriend
abortion in the united states about abortion ways to terminate early pregnancy
drug naltrexone avonotakaronetwork.co.nz naltrexone withdrawal symptoms
vivtrol naltrexone im naltrexone without a prescription
‹‹ Torna indietro